Condizioni

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

1. PREMESSA. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO
Premesso che: a) l’organizzatore e l’intermediario del pacchetto turistico, cui il turista si rivolge, debbano essere in possesso dell’autorizzazione amministrativa all’espletamento delle loro attivita . b) il turista ha diritto di ricevere copia del contratto di vendita di pacchetto turistico (ai sensi dell’art. 35 Cod. turismo), che e documento indispensabile per accedere eventualmente al Fondo di Garanzia di cui all’art. 18 delle presenti Condizioni generali di contratto. La nozione di pacchetto turistico (art. 34 Cod. Turismo) e la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze, i circuiti tutto compreso, le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, da chiunque ed in qualunque modo realizzata, di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario: a) trasporto; b) alloggio; e) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio (omissis) ……. che costituiscano parte significativa del pacchetto turistico.
2. FONTILEGISLATIVE
La compravendita di pacchetto turistico, sia che abbia ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale che estero,sarà disciplinata dalla L.27/12/1977 n°1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23.4.1970 in quanto applicabile, nonche dal D. Lgs. n. 79 del 23 maggio 2011 (il “Codice del Turismo”).
3. INFORMAZIONE OBBLIGATORIA – SCHEDA TECNICA
L’organizzatore ha l’obbligo di realizzare in catalogo o nel programma fuori catalogo una scheda tecnica. Gli elementi obbligatori da inserire nella scheda tecnica del catalogo o del programma fuori catalogo sono: – estremi dell’autorizzazione amministrativa dell’organizzatore; – estremi della polizza assicurativa responsabilita civile; – periodo di validita del catalogo o programma fuori catalogo; – modalita e condizioni di sostituzione (art. 39 Cod. Tur.); – cambio di riferimento ai fini degli adeguamenti valutari, giorno o valore (art. 40 Cod. Tur.); – condizioni particolari e dati dei vettori effettivi alla data di conclusione del contratto.
4. PRENOTAZIONI
La domanda di prenotazione dovra essere redatta su apposito modulo contrattuale, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente, che ne ricevera copia. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore inviera relativa conferma, anche a mezzo sistema telematico, al cliente presso l’agenzia di viaggi intermediaria. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, saranno fornite dall’organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dall’art. 37 comma 2 Cod. Tur. in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.
5. PAGAMENTI
La misura dell’acconto, fino ad un massimo del 25% del prezzo del pacchetto turistico, da versare all’atto della prenotazione ovvero all’atto della richiesta impegnativa e la data entro cui, prima della partenza, dovra essere effettuato il saldo, risultano dal catalogo, dall’ opuscolo o da quanto altro. In ogni caso lil saldo va versato entro 30 giorni dalla data della partenza. Oltre a quanto sopra indicato, per i pacchetti comprensivi di biglietto aereo la cui tariffa puo essere garantita solo con l’emissione immediata, e richiesto il pagamento dell’importo totale di tale tariffa e delle relative tasse aeroportuali. Le penalita previste in caso di variazione o di annullamento della biglietteria emessa, sono calcolate in base alle regole indicate dalla compagnia aerea. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinarne, da parte dell’agenzia intermediaria e/o dell’organizzatore la risoluzione di diritto.
6. PREZZO
II prezzo del pacchetto turistico e determinato nel contratto, con riferimento a quanto indicato in catalogo o programma fuori catalogo ed agli eventuali aggiornamenti degli stessi cataloghi o programmi fuori catalogo successivamente intervenuti. Esso potra essere variato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di: – costi di trasporto, incluso il costo del carburante; – diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti; – tassi di cambio applicati al pacchetto in questione. Per tali variazioni si fara riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma come riportato nella scheda tecnica del catalogo ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra. Le oscillazioni, adeguatamente documentate, incideranno sul prezzo forfetario del pacchetto turistico nella percentuale espressamente indicata nella scheda tecnica del catalogo o programma fuori catalogo.
7. MODIFICA O ANNULLAMENTO DEL PACCHETTO TURISTICO PRIMA DELLA PARTENZA
Prima della partenza l’organizzatore o l’intermediario che abbia necessita di modificare in modo significativo uno o piu elementi del contratto, ne da immediato avviso in forma scritta al turista, indicando il tipo di modifica e la variazione del prezzo che ne consegue ai sensi dell’ art. 40 Cod. Tur. Ove non accetti la proposta di modifica di cui al comma 1, il turista potra esercitare alternativamente il diritto di riacquisire la somma gia pagata o di godere dell’offerta di un pacchetto turistico sostituivo ai sensi del 2°e 3°comma dell’articolo 8. II turista puo esercitare i diritti sopra previsti anche quando l’annullamento dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto nel Catalogo o nel Programma fuori catalogo, o da casi di forza maggiore e caso fortuito, relativi al pacchetto turistico acquistato. Per gli annullamenti diversi da quelli causati da forza maggiore, da caso fortuito e da mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, nonche per quelli diversi dalla mancata accettazione da parte del turista del pacchetto turistico alternativo offerto, l’organizzatore che annulla ( art. 33 lett. E Cod. del Consumo), restituira al turista il doppio di quanto dallo stesso pagato e incassato dall’organizzatore, tramite l’agente di viaggio. La somma oggetto della restituzione non sara mai superiore al doppio degli importi di cui il turista sarebbe in pari data debitore secondo quanto previsto dall’art. 8, 4°comma, qualora fosse egli ad annullare.
8. RECESSO DEL TURISTA
Il turista puo recedere dal contratto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi: – aumento del prezzo di cui al precedente art.6 in misura eccedente il 10%; – modifica in modo significativo di uno o piu elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal turista. Nei casi di cui sopra, il turista ha alternativamente diritto: – ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell’eccedenza di prezzo, qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo; – alla restituzione della sola parte di prezzo gia corrisposta. Tale restituzione dovra essere effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del ricevimento della richiesta di rimborso. Il turista dovra dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica, in difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’organizzatore si intende accettata. Al turista che receda dal contratto prima della partenza al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art. 5/1°comma – il cost o individuale di gestione pratica, l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi gia resi e la penale nella misura indicata nella scheda tecnica del Catalogo o Programma fuori catalogo o viaggio su misura. L’ importo delle penali per recesso del turista sono le seguenti: – 20,00 euro fino a 90 giorni prima della partenza; – 30% dell’intera quota di partecipazione dai 90 ai 60 giorni prima della partenza; – 50% dell’intera quota di partecipazione dai 60 ai 30 giorni prima della partenza – 100% della quota di partecipazione nei 30 giorni precedenti la data della partenza. Per i pacchetti comprensivi di biglietto aereo la cui tariffa puo essere garantita solo con l’emissione immediata, all’atto della prenotazione e richiesto il pagamento dell’importo totale di tale tariffa e delle relative tasse aeroportuali. Le penalita previste in caso di variazione o di annullamento della biglietteria emessa, sono applicate in base alle regole indicate dalla compagnia aerea.  Nel caso di gruppi precostituiti tali somme verranno concordate di volta in volta alla firma del contratto. In relazione agli articoli 7 e 8 del presente contratto, non è da considerarsi modifica contrattuale la comunicazione della città di partenza diversa da quella prescelta dal turista, qualora la partenza venga effettuata dalla città di seconda scelta del turista, indicata a contratto tra parentesi, ( ). la comunicazione della città di partenza definitiva avverrà entro 2 giorni prima della partenza a mezzo mail all’indirizzo di posta elettronica comunicato in sede di stipula del contratto. In riferimento agli articoli 7, 8 e 9 del presente contratto, non è da considerarsi modifica contrattuale o non adempimento dello stasso, l’eventuale ritardo nel rientro in Italia che comporti il superamento della mezzanotte e il conseguente rientro nel giorno successivo alla data indicata nel contratto, se il suddetto ritardo è causato da eventi non imputabili all’organizzatore o all’intermediario.
9. MODIFICHE DOPO LA PARTENZA
L’organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilita di fornire per qualsiasi ragione, tranne che per un fatto proprio del turista, una parte essenziale dei servizi contemplati in contratto, dovra predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del turista e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, rimborsarlo in misura pari a tale differenza. Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta dall’organizzatore venga rifiutata dal turista per seri e giustificati motivi, l’organizzatore fornira senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilita del mezzo e di posti e lo rimborsera nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.
10. SOSTITUZIONI E CESSIONE DEL CONTRATTO
Il turista rinunciatario puo farsi sostituire da altra persona sempre che: a. l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 20 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le generalita del cessionario; b. il sostituto soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio (art. 39 Cod. Tur.) ed in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati salutari; c. il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione nella misura che gli verra quantificata prima della cessione. d. i servizi medesimi o altri servizi in sostituzione possano essere erogati a seguito della sostituzione; Il cedente ed il cessionario sono inoltre solidalmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo nonche degli importi di cui alla lettera c) del presente articolo. Le ulteriori modalita e condizioni di sostituzione sono indicate nella scheda tecnica.
11. OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI
I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento valido per tutti i paesi toccati dall’itinerario, nonche dei visti di soggiorno e di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti e necessari (www.viaggiaresicuri.it) . Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza della regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall’organizzatore, nonche ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire a causa della loro inadempienza alle sopra esaminate obbligazioni. Il turista e tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed e responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione. Il turista comunichera altresi per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalita del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione. Il turista e sempre tenuto ad informare l’Intermediario e l’organizzatore di eventuali sue esigenze o condizioni particolari (gravidanza, intolleranze alimentari, disabilita , ecc…) ed a specificare esplicitamente la richiesta di relativi servizipersonalizzati.
12. CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA
La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorita del paese in cui il servizio e erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorita dei paesi anche membri della UE cui il servizio si riferisce, l’organizzatore si riserva la facolta di fornire in catalogo o depliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del turista.
13. REGIME DI RESPONSABILITA
L’organizzatore risponde dei danni arrecati al turista a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento e derivato da fatto del turista (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. L’intermediario presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall’organizzazione del viaggio, ma e responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualita di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilita previsti dalle norme vigenti in materia.
14. LIMITI DEL RISARCIMENTO
I risarcimenti di cui agli artt. 44, 45 e 47 del Cod. Tur. e relativi termini di prescrizione, sono disciplinati da quanto ivi previsto e comunque nei limiti stabiliti dalle Convenzioni
Internazionali che disciplinano le prestazioni che formano l’oggetto del pacchetto turistico nonche dagli articoli 1783 e 1784 del codice civile.
15. OBBLIGO DI ASSISTENZA
L’organizzatore e tenuto a prestare le misure di assistenza al turista imposte dal criterio di diligenza professionale esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto. L’organizzatore ed il venditore sono esonerati dalle rispettive responsabilita (artt. 13 e 14), quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto e imputabile al turista o e dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o di forza maggiore.
16. RECLAMI E DENUNCE
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal turista senza ritardo affinche l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. Il turista dovra – a pena di decadenza – altresi sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzatore o al venditore, entro e non oltre dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la localita di partenza.
17. ASSICURAZIONE CONTRO LE SPESE DI ANNULLAMENTO E DI RIMPATRIO
Se non espressamente comprese nel prezzo, e possibile, ed anzi consigliabile, stipulare al momento della prenotazione presso gli uffici dell’organizzatore o del venditore speciali polizze assicurative contro le spese derivanti dall’annullamento del pacchetto, infortuni e bagagli. Sara altresi possibile stipulare un contratto di assistenza che copra le spese di rimpatrio in caso di incidenti e malattie. Il turista esercitera i diritti nascenti da tali contratti esclusivamente nei confronti delle Compagnie di Assicurazioni stipulanti, alle condizioni e con le modalita previste da tali polizze.
18. PROCEDURE ALTERNATIVE PER LA RISOLUZIONE DELLE CONSTESTAZIONI
Ai sensi e con gli effetti di cui all’art. 67 Cod. Tur. l’organizzatore potra proporre al turista – a catalogo, sul proprio sito o in altre forme – modalita di risoluzione alternativa delle contestazioni insorte . In tal caso l’organizzatore indichera la tipologia di risoluzione alternativa proposta e gli effetti che tale adesione comporta.
19. FONDO DI GARANZIA
Il Fondo Nazionale di Garanzia istituito a tutela dei consumatori che siano in possesso di contratto, provvede alle seguenti esigenze in caso di insolvenza o di fallimento dichiarato del venditore o dell’organizzatore: a) rimborso del prezzo versato; b) rimpatrio nel caso di viaggi all’estero.ì Il fondo deve altresì fornire un’immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore. Le modalità di intervento del Fondo sono stabilite col decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23/07/99, n. 349 e le istanze di rimborso al Fondo non sono soggette ad alcun termine di decadenza. L’organizzatore concorre ad alimentare tale Fondo nella misura stabilita dal comma 2 del citato art. 51 Cod. Tur. attraverso il pagamento del premio di assicurazione obbligatoria che e tenuto a stipulare, una quota del quale viene versata al Fondo con le modalita previste dall’art. 6 del DM 349/99.
20. SCONTI
L’organizzatore eo l’intermediario si riservano di predisporre sconti non previsti nel catalogo eo nel materiale informativo.

ADDENDUM CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI
A) DISPOSIZIONI NORMATIVE
I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n.3 e n.6; artt, da 17 a 23; artt, da 24 a 31, per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione nonche dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto.
Il venditore che si obbliga a procurare a terzi, anche in via telematica, un servizio turistico disaggregato, e tenuto a rilasciare al turista i documenti relativi a questo servizio, che riportino la somma pagata per il servizio e non puo in alcun modo essere considerato organizzatore di viaggio.
B) CONDIZIONI DI CONTRATTO.
A tali contratti sono altresi applicabili le seguenti clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici sopra riportate: art. 4 1°comm a; art. 5; art. 7; art.8; art.9; art. 10 1°comma; art. 11; art. 15; art. 17. L’applicazione di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (organizzatore, viaggio ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno ecc.).
Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 17 della legge n.38/2006 La Legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostuituzione e la pornografia minorale anche se commessi all’estero.

SCHEDA TECNICA

Organizzatore tecnica:  Agenzia di viaggi online SAND VIAGGIEVENTO di SAND srl – C.F. e P.Iva numero 03401690981 – C.S. Euro 50.000. Sede legale: Via Lunga 51/B, Brescia (IT) – Numero R.E.A. BS-531051 – Scia N. 0001835/14 protocollata il 10/01/2014 presso “protocollo generale settore turismo” della Provincia di Brescia – Polizza Assicurativa ERV n° 2817822211-13
I prezzi indicati nel presente contratto sono stati calcolati utilizzando per il carburante il parametro di USD 550 a tonn al cambio $-€ di 1,35. Eventuali variazioni verranno comunicate entro 20 giorni dalla partenza.

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ERV



Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.
INFORMAZIONI SULL’IMPRESA DI ASSICURAZIONE
1. ERV – Ragione Sociale: Europäische Reiseversicherung AG (di seguito “ERV”) – Sede Legale: Germania, Rosenheimer Strasse 116, 81669 München
Autorità di Controllo: Europäische Reiseversicherung AG è sottoposta al controllo dell’Autorità Tedesca BAFIN
2. Situazione Patrimoniale – Capitale Sociale sottoscritto e versato: Euro 84,973 milioni
3. Rappresentanza Generale per l’Italia – Sede Secondaria in Italia: Rappresentanza Generale per l’Italia (di seguito “ERV”), Via Washington 70, 20146 Milano; Tel.:+39.02.76.41.66.52; Sito Internet: www.erv-italia.it; E-mail: info@erv-italia.it
Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano con n. iscrizione, codice fiscale e Partita IVA 05856020960; REA 1854153. Autorizzazione all’esercizio dell’attività assicurativa in Italia in regime di stabilimento ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs 7/9/2005 n. 209, (comunicazione IVASS in data 27/9/2007, n. 5832), e iscrizione nell’Albo delle Imprese istituito presso l’IVASS al n. I.00071.
INFORMAZIONI SUL CONTRATTO
Estratto delle Condizioni Generali di Assicurazione
Persone assicurate
Soggetti assicurati sono le persone fisiche, di età inferiore a 90 anni, nominativamente indicate nel documento di viaggio, o quelle facenti parte del gruppo di persone descritto nel documento assicurativo o documento di viaggio.
Per coloro che raggiungono tale età in corso di contratto, l’assicurazione mantiene la sua validità fino alla scadenza della polizza.
Validità
L’assicurazione è valida per la destinazione e la durata prescelta ed identificata nei documenti di viaggio relativi a servizi turistici offerti da SAND S.r.l., fino ad un massimo di 60 giorni.
Decorrenza e durata del contratto
La polizza:
a) deve essere stipulata contestualmente alla prenotazione del viaggio;
b) deve essere stipulata per l’intera durata del viaggio;
c) è prestata per lo specifico viaggio indicato nei documenti di viaggio;
d) ha validità temporale coincidente con il viaggio come indicato in apposito documento di viaggio;
e) si estende oltre la data di scadenza nel caso in cui la data programmata del viaggio venga ritardata per cause non dipendenti dall’Assicurato, ma sino ad un massimo di 5 giorni.
Esclusioni
Sono esclusi dall’assicurazione ogni indennizzo, prestazione, conseguenza e/o evento derivante direttamente od indirettamente da:
a) Cause ed eventi non adeguatamente documentati.
b) Comportamenti illeciti o dolosi, sia compiuti che tentati dall’Assicurato; suicidio o tentato suicidio.
c) Malattie preesistenti, ossia situazioni patologiche croniche di alterazione dello stato di salute, anche a carattere evolutivo, di cui l’Assicurato sia a conoscenza al momento della stipula della polizza.
d) Malattie mentali, stati d’ansia, stress e depressione, disturbi psichici in genere e nevrosi, nonché sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS); reazione psicologica derivante dalla paura (ad es. di un atto di guerra, insurrezione popolare, atto di terrorismo, incidente aereo).
e) Eliminazione o correzione di difetti fisici o di malformazioni preesistenti alla stipula della polizza.
f) Intossicazioni, malattie ed infortuni conseguenti e derivanti da abuso di alcolici e di psicofarmaci, nonché dall’uso non terapeutico di allucinogeni e stupefacenti.
g) Malattie dipendenti dalla gravidanza, oltre la 26ma settimana di gestazione e dal puerperio. Minaccia d’aborto in caso di incuria o dolo da parte dell’assicurato.
h) Infortuni derivanti da attività sportive pericolose, atti di temerarietà, nonché tutti gli infortuni sofferti in conseguenza di attività sportive svolte a titolo professionale.
i) Missioni di lavoro che prevedano lo svolgimento di attività prevalentemente di natura manuale e/o manifatturiera e/o con l’ausilio di strumenti e macchinari meccanici o industriali.
j) Pratica venatoria; possesso di armi e munizioni, ancorché provvisti di apposite licenze e autorizzazioni.
k) Viaggi intrapresi allo scopo di sottoporsi a trattamenti medico-chirurgici, estetici o riabilitativi.
l) Viaggi intrapresi in Paesi sottoposti a embargo o sanzioni internazionali o in zone dove vi sia lo sconsiglio a viaggiare del Ministero degli Esteri; viaggi estremi in zone remote raggiungibili solo con mezzi speciali o dove persistano situazioni di conflitto armato, ostilità, guerra, guerra civile, ribellione, rivoluzione, insurrezione e sommosse, legge marziale, usurpazione del potere.
m) Atti di sabotaggio, vandalismo o terrorismo in genere, compreso l’utilizzo di ogni tipo di ordigno nucleare o chimico.
n) Eventi derivanti da fenomeni di trasmutazione dell’atomo, radiazioni ionizzanti o contaminazione radioattiva o da contaminazione chimico-biologica o batteriologica, inquinamento dell’aria,
dell’acqua, del suolo, del sottosuolo, o da qualsiasi danno ambientale.
o) Catastrofi naturali ed altri sconvolgimenti della natura.
p) Pandemia, se definita come tale dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Rimborso Spese Mediche (Estratto delle Condizioni)
Spese mediche durante il viaggio
La Società rimborsa le spese mediche sostenute all’estero o in Italia – ad integrazione dei servizi forniti dal Servizio Sanitario Nazionale – per le cure eseguite o prescritte da medici fino ad un massimale di € 500 in Italia e € 5.000 all’Estero fino ad un massimo di 30 giorni dal verificarsi del sinistro, fatti salvi i sub-limiti sotto indicati:
a) farmaci prescritti dal medico curante in loco, purché pertinenti alla malattia od infortunio denunciati, fino ad un massimo di € 350 per periodo assicurativo;
b) cure dentarie urgenti per alleviare il dolore, consistenti in otturazioni semplici o temporanee ed interventi tesi a ripristinare la funzionalità dentale, fino alla concorrenza del massimale di € 150 per periodo assicurativo;
c) presidi e strumentazione (es. stampelle, oppure noleggio di una sedia a rotelle), se richiesti per la prima volta a fronte di un infortunio o di una malattia occorsi durante il viaggio, fino alla concorrenza del massimale di € 200 per periodo assicurativo;
Franchigia
Ai massimali di cui sopra viene applicata una franchigia di € 50.
Esclusioni specifiche ad integrazione delle Esclusioni Comuni
Oltre che per gli eventi esclusi nelle Esclusioni Comuni, l’assicurazione non è operante:
a) cure che costituivano lo scopo del viaggio;
b) cure prescritte dal medico, note all’Assicurato fin dalla partenza, da praticare durante il viaggio (es. dialisi);
c) peggioramento delle condizioni fisiche, se prevedibili all’inizio del viaggio;
d) acquisto o riparazione di pacemakers, protesi e ausili per la vista;
e) agopuntura, fanghi e massaggi;
f) assistenza domiciliare;
g) trattamenti psicoanalitici, psicoterapeutici o ipnosi;
h) qualunque spesa nel caso l’Assicurato non abbia denunciato alla Centrale Operativa l’avvenuto ricovero (compreso il Day Hospital) o prestazione di pronto soccorso;
spese per cure mediche che non sono medicalmente necessarie e che superano il livello usuale del paese estero per tali spese. In questo caso la Società può ridurre l’indennizzo alle spese normalmente sostenute in casi simili.

Assistenza in viaggio (Estratto delle Condizioni)
Prestazioni
Consulenza medica telefonica
La Centrale Operativa della Società fornirà a richiesta, sia prima che durante il viaggio, informazioni sanitarie a cura di un medico, in lingua italiana.
Segnalazione di un medico specialista
Qualora l’Assicurato necessiti di una visita medica specialistica, la Centrale Operativa provvede a contattare il medico specialista e a metterlo a disposizione dell’Assicurato.
Trasporto/Rientro sanitario
Nel rispetto delle specifiche condizioni di operatività e in considerazione dello stato di salute dell’Assicurato e dello stato di necessità, previo consenso dei medici, la Centrale Operativa organizzerà senza limiti di spesa il rientro sanitario dell’Assicurato, al luogo di residenza o all’istituto di cura idoneo più vicino.
Rientro del convalescente
Nel rispetto delle specifiche condizioni di operatività e in considerazione dello stato di salute dell’Assicurato e dello stato di necessità, previo consenso dei medici, qualora l’Assicurato non sia in grado di proseguire il viaggio, la Centrale Operativa organizzerà tenendo a proprio carico i costi fino a € 1.500 il rientro dell’Assicurato, al luogo di residenza o all’istituto di cura idoneo più vicino.
Rientro anticipato
In caso di decesso o ricovero con prognosi superiore a cinque giorni (due giorni per persone minorenni o diversamente abili) di un familiare dell’Assicurato durante il viaggio di quest’ultimo, la Centrale Operativa provvede ad organizzare il rientro dell’Assicurato tenendo a suo carico i costi fino a € 750.
Rientro compagni di viaggio
In caso di decesso o ricovero con prognosi superiore a cinque giorni (due giorni per persone minorenni o diversamente abili) dell’unico compagno di viaggio dell’Assicurato durante il viaggio di quest’ultimo, la Centrale Operativa provvede ad organizzare il rientro dell’Assicurato tenendo a suo carico i costi fino a € 300.
Prolungamento soggiorno
Qualora il compagno di viaggio venga ricoverato in ospedale, la Società rimborsa all’Assicurato il costo aggiuntivo per il soggiorno fino ad un massimo di € 100 al giorno, per un massimo di 3 giorni.
Ricongiungimento familiare
In caso di decesso dell’Assicurato o di ricovero dello stesso con prognosi superiore a cinque giorni (due giorni in caso di persone minorenni o diversamente abili), la Centrale Operativa organizzerà il viaggio andata/ritorno di un solo familiare per recarsi presso l’Assicurato e terrà a proprio carico il costo del mezzo di trasporto e del soggiorno fino a € 750.
Rimpatrio della salma
In caso di decesso durante il viaggio, la Centrale Operativa, su richiesta dei parenti prossimi, provvede ad organizzare, secondo le norme internazionali in materia, il rimpatrio della salma con trasporto nel luogo di sepoltura senza limiti di spesa.
Restano escluse e a totale carico degli eredi le spese relative alla cerimonia funebre ed inumazione.
Ricerca, salvataggio e recupero
Nel caso di operazioni di ricerca, salvataggio o recupero dell’Assicurato in seguito ad infortunio, la Società sosterrà i costi delle stesse fino alla concorrenza di un massimale di € 1.000.
Anticipo spese di prima necessità
In caso di furto, rapina, smarrimento o danneggiamento dei propri effetti personali, qualora necessario e se espressamente richiesto dall’Assicurato, la Società si impegna ad anticipare, previa presentazione di opportuna garanzia, le spese di prima necessità fino alla concorrenza di un massimale di € 1.000.
Anticipo cauzione penale all’Estero
Qualora l’Assicurato sia coinvolto in controversie giudiziarie di tipo penale o civile dovuti a fatti esclusivamente di natura colposa, la Società si impegna ad anticipare, previa presentazione di opportuna garanzia bancaria, le spese a titolo di cauzione per consentirne la liberazione fino alla concorrenza di un massimale di € 10.000.
Trasmissione Messaggi
Qualora l’Assicurato debba modificare il programma di viaggio o subisca un’improvvisa emergenza, la Centrale Operativa si attiverà per informare, su richiesta del medesimo, i familiari e il datore di lavoro.
Informazioni di viaggio
A richiesta dell’Assicurato la Centrale Operativa fornirà:
a) l’indirizzo della più vicina sede diplomatica;
b) avvisi ai viaggiatori e informazioni per la sicurezza degli stessi a cura del Ministero degli Esteri.

Assicurazione Bagaglio (Estratto delle Condizioni)
Massimale assicurato
In caso di furto, scippo, rapina, danneggiamento o smarrimento del bagaglio, consegna superiore a 8 ore, la Società rimborsa fino alla concorrenza del massimale di € 300 in Italia ed € 500 all’Estero.
Criteri di indennizzo e sub-limiti
In caso di sinistro la Società indennizza, fino a concorrenza del massimale, sulla base dei seguenti criteri:
a) Il valore corrente, sempreché documentato, per gli oggetti distrutti, rubati o smarriti.
b) Il minore tra costo di riparazione e valore corrente, per le cose danneggiate.
c) Considerando telefoni cellulari, smartphone, beni elettronici, digitali e foto-cine-ottici come un unico oggetto.
d) Per documenti di identità, visti, patente di guida autoveicoli, il costo richiesto dagli uffici competenti per il rilascio dei duplicati fino ad un massimale di € 80 per persona.
e) In caso di ritardo nella consegna del bagaglio superiore a 8 ore, fino ad un massimo di € 120 per acquisti di prima necessità (garanzia valida solo per il viaggio di andata).
f) In caso di evento causato da Terzi aventi in custodia il Bagaglio (ad es. Albergatori, Vettori, Struttura Turistica), ad integrazione di quanto rimborsato da Terzi e fino alla concorrenza della somma assicurata. Ed in ogni caso fino ad un massimo di € 100 per oggetto.
Esclusioni specifiche ad integrazione delle Esclusioni Comuni
L’assicurazione non comprende:
a) contanti, assegni, carte di credito e di debito e denaro in ogni sua forma.
b) Gioielli, perle o pietre preziose, oggetti d’oro, di platino o argento.
c) Strumenti professionali di qualsiasi genere.
d) occhiali, lenti a contatto, apparecchi acustici e protesi;
e) perdite economiche dipendenti dagli eventi dolosi, illeciti o colposi dell’Assicurato;
f) qualunque evento dipendente da insufficiente e/o inadeguato imballaggio, bagaglio incustodito, normale usura, difetti di fabbricazione;
g) qualunque rottura o danno al bagaglio a meno che non siano conseguenza di furto, rapina, scippo o siano causati dal vettore;
h) gli oggetti affidati a terzi (vettori, albergatori, ect);
i) rotelle e maniglie di valigie, trolley e passeggini.

Obblighi dell’Assicurato
L’Assicurato o chi per esso, prima di intraprendere qualsiasi iniziativa a titolo personale, deve prendere contatto immediatamente con la Centrale Operativa della Società, comunicare il tipo di assistenza richiesto, nonché i propri dati identificativi personali, l’indirizzo ed il numero telefonico da dove chiama, per consentire alla Centrale di richiamarlo immediatamente, e deve attenersi alle istruzioni che gli saranno impartite.
In particolare, per ogni richiesta di rimborso l’Assicurato o chi per esso deve:
• Porsi in contatto con la Centrale Operativa o con l’Ufficio Sinistri della Società:
• Per le garanzie Annullamento o Interruzione, entro 48 ore dall’accadimento dell’ evento causa della rinuncia al viaggio;
• Per le altre garanzie, entro 7 giorni dall’accadimento dell’evento.
• Inviare la documentazione indicata dalla Centrale Operativa o dall’Ufficio Sinistri a seconda della tipologia di copertura interessata mediante richiesta scritta a ERV Italia – Ufficio Sinistri – Via G. Washington 70, 20146 Milano – a mezzo lettera raccomandata a.r. o posta elettronica certificata entro 20 giorni dall’accadimento dell’evento.

Modalità di Denuncia Sinistri e richiesta Rimborsi
In caso di necessità o emergenza
Al fine di attivare le necessarie procedure di presa in carico della richiesta, l’Assicurato o chi per esso, si impegna a prendere contatto appena possibile con la Centrale Operativa di ERV al n° +39.02.30.30.00.05, per comunicare il tipo di assistenza richiesto.
In caso di denuncia sinistro e richiesta di rimborso
Per ogni richiesta di rimborso l’Assicurato o chi per esso deve contattare al più presto la Centrale Operativa al n°+39.02.30.30.00.05, la quale segnala la documentazione da inviare a ERV – Ufficio Sinistri – Via G. Washington 70, 20146 Milano a mezzo lettera raccomandata a.r. Si invita a prendere visione della sezione “Informazioni relative alContratto” al paragrafo “Sinistri” e le Condizioni Generali di Assicurazione al paragrafo “Obblighi dell’Assicurato”).
Centrale Operativa 24 ore su 24, 365gg all’anno, in lingua italiana Mesa Asistencia (per conto di ERV) Via G. Washington 70 – 20146 Milano; Tel: +39.02.30.30.00.05; Fax: +39.02.76.41.69.05; E-mail: claims@erv-italia.it . NUMERO DA CONTATTARE IN CASO DI NECESSITA’ +39.02.30.30.00.05